LINKS UTILI

Seguici su

Home > Organizzazione

caricato il 14 gennaio 2015 19:35

Bologna. Iniziativa Cgil FP FLC #Rsu2015 #SiamoUnAltraStoria

 

Fp e Flc Cgil Emilia-Romagna danno il via alla campagna per l'elezione delle nuove RSU

nei settori pubblici della regione: “Per noi conta chi vota”

 

 

Oggi, 14 gennaio 2015, le categorie Cgil della Funzione pubblica e della Federazione lavoratori della conoscenza, unitamente alla Confederazione regionale e alle Camere del Lavoro territoriali, si sono riunite presso l'Hotel Europa di Bologna per dare l'avvio alla campagna per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie nel pubblico impiego.

 

La valenza generale della sfida è testimoniata dalla presenza alla riunione dei/delle responsabili di tutte le Camere del lavoro presenti nella Regione Emilia-Romagna.

 

Le lavoratrici e i lavoratori pubblici voteranno i loro nuovi rappresentanti sindacali dal 3 al 5 marzo prossimi. Un appuntamento fondamentale per il mondo del lavoro nel Pubblico impiego e nella Conoscenza.

 

RAFFAELLA MORSIA

Nella relazione di apertura la Segretaria generale della FLC-CGIL dell'Emilia-Romagna ha sottolineato l'alto livello della sfida rappresentata dal rinnovo delle RSU invitando a presentare in ogni posto di lavoro, nessuno escluso, una lista “piena” e che veda la presenza di almeno un/una precario/a, cogliendo questa nuova opportunità che la regolamentazione attuale permette.

 

MARINA BALESTRIERI

La Segretaria generale della FP-CGIL dell'Emilia-Romagna ha ricordato il costante atteggiamento aggressivo tenuto dal Governo verso i lavoratori pubblici che contrasta con l'utilità del lavoro prestato ai fini dell'esigibilità delle tutele di sicurezza sociale e del welfare. Nel ricordare le battaglie sostenute e i risultati raggiunti – da ultimo l'accordo sulla stabilizzazione delle migliaia di precari nella Sanità pubblica, ha sottolineato con forza l'importanza della partecipazione al voto.

 

VINCENZO COLLA

 

Ha concluso il lavoro della mattinata il Segretario generale della CGIL dell'Emilia-Romagna Vincenzo Colla che ha presentato la campagna come un momento di rilevante importanza nel quale possono trovare riscontro e rappresentanza le migliaia di lavoratrici e lavoratori che hanno partecipato agli scioperi e alle manifestazioni dell'autunno scorso. “In tutta Italia voteranno milioni di persone in carne ed ossa che non sono solo mail – ha detto Colla – a dimostrazione che le organizzazioni sindacali e la CGIL in particolare restano una grande forza di mediazione che non si candida ad essere un partito ma un soggetto importante di rappresentanza e di integrazione”. Le elezioni delle RSU, il loro successo possono essere il “fermaporta” a chi vuole e persegue lo sgretolamento del settore pubblico e del welfare.

PRIMO PIANO

Trovaci su Facebook